Progetti e Bandi

Ti P’orto l’orto con l’A.P.E. che gira

By 27 novembre 2017 3 Comments

Grazie a tutte le persone che ci hanno supportato.
Qui sotto riportiamo il comunicato dell’associazione Coltiviamo Agricoltura Sociale al termine della votazione.

Le votazioni online sono concluse! La società informatica incaricata della gestione della piattaforma si occuperà di verificare la validità dei voti ricevuti ed a breve pubblicherà su questo sito una lista definitiva di progetti che passeranno alla seconda fase di votazione
Da regolamento del Bando “Coltiviamo Agricoltura Sociale Edizione 2017”, oggi, 29 novembre alle ore 24.00 termineranno le votazioni online degli 89 progetti presentati nella sezione 1.
In seguito la società informatica incaricata completerà le opportune verifiche sui voti ottenuti e consegnerà alla Commissione di Esperti la classifica definitiva. Ribadiamo che il numero dei voti ottenuti non determina il vincitore, saranno i Commissari a valutare i progetti rientranti tra i trenta classificati.
La valutazione segue il metodo “in doppio cieco”, ciascun progetto verrà valutato da due commissari estratti a sorte, l’esaminatore non conosce il nominativo dell’altro commissario.
Ad ogni progetto sarà assegnato un punteggio sulla base dei criteri di valutazione (All. D del Bando).
Al termine della procedura di valutazione, la Commissione provvede, entro il 31 dicembre 2017, a comunicare agli interessati l’attribuzione dei premi e a pubblicare il risultato sul sito https://www.coltiviamoagricolturasociale.it

La decisione della Commissione è insindacabile.

 

Qui di seguito il Progetto presentato

Il Progetto “Ti P’orto l’orto con l’A.P.E. che gira” nasce dall’esigenza di portare a compimento il ciclo produttivo della Cooperativa Sociale G. Garibaldi, attivando un punto vendita ambulante. Nello specifico, i giovani adulti con autismo severo della Cooperativa incontreranno al “mercato” la città p’ortando i frutti del proprio orto con un banco ambulante degli ortaggi, che diventa un moltiplicatore di opportunità di incontro e quindi potenziale strumento abilitativo.
Qui potrai leggere tutto il bando messo a concorso